In questo articolo, voglio condividere l’esperienza di Gaia.

Gaia è un’amica, si occupa di stalli per cani con disabilità motoria. Paraplegici, con il megaesofago o addirittura quasi totalmente paralizzati, sono in maggioranza i cani con cui vive. Fa questo con grande amore ed ha tutta la mia stima ed il mio apprezzamento. Il suo non è un lavoro semplice, la tiene impegnata praticamente tutto il giorno ed con tutto questo impegno profuso, si prende cura anche della sua bimba Caterina, non so come faccia!

Gaia ed io ci siamo conosciuti durante un percorso formativo per educatori cinofili, da quel momento ha voluto seguirmi anche in altri processi formativi. In una serie di incontri sul Clicker training, in un percorso di comunicazione sottile Mind to Mind e in due livelli ReiKi. Da ciò si capisce quanto sia grande il suo desiderio di ampliare i propri orizzonti, per essere d’aiuto ai suoi beniamini pelosi.

Proprio per l’amicizia che abbiamo stretto, mi piace condividere con lei le mie esperienze legate alla comunicazione sottile, pratica nella quale, anche lei si sta affermando.

Qualche giorno fa è accaduta una cosa davvero interessante, Gaia mi ha mandato la trascrizione di una comunicazione con una cagna, Vera, che ora sta con lei, ma che ha avuto un trascorso piuttosto travagliato. Ho letto con attenzione quanto mi ha mandato, mi sono profondamente commosso ed ho deciso che dovevo assolutamente condividere con chi legge i miei articoli, questa bellissima esperienza, che spero apprezzerai anche tu. Ecco il testo

-Ciao Vera, ti va di parlare un po’ con me?

-certo

– sei felice a casa nostra? O avresti preferito rimanere in canile o andare a casa con qualcun altro?

– Il canile era casa mia, ma dovevo relazionarmi con troppe persone. Apprezzo la tranquillità e la routine.

– C’è qualcosa che vorresti, che potrei darti o fare x te?

– Tienimi vicino a te

– Intendi dire che dovrei darti più attenzioni e farti più coccole?

– No,quando non ci sarò più tienimi con te.

– Sempre amore mio, tu sarai x sempre con me,te lo prometto!

– Puoi dirmi se a livello fisico stai bene o se senti che c’è qualcosa che non va?

– Sono stanca

– Provi dolore?

– No.

– C’è qualcosa che posso fare x te ora nella tua vita terrena?

– Lasciami più acqua .

– Sei consapevole di quanto sei amata?

– Certamente

– Spero che questo possa compensare in parte la vita di privazioni che hai avuto.

– Ho avuto una bella vita.

– Come puoi dire questo???! Hai passato la vita in canile,tanta solitudine…in che senso dici di aver avuto una bella vita??

– Sono stata amata.

– Questo di sicuro…ma non hai mai avuto una famiglia…

– Ci sono tanti modi x intendere una famiglia, io a modo mio ne ho avuta una.

– Vera sento di doverti ringraziare dal profondo del mio cuore x questa bellissima lezione di dignità e di amore,x avermi chiarito quanto non vi siano vincoli e confini nell’amore. In un certo senso sei tu ad aver salvato me.

– Ci siamo salvate a vicenda.

– Posso chiederti di farmi una promessa?

– Qualsiasi cosa.

– Promettimi che fintanto che sarai con me nella tua vita terrena troverai sempre il modo di dirmi qualunque cosa tu voglia o di cui senta necessità ed io provvederò. Mi prometti che troverai il modo di farlo?

– Lo farò, e tu capirai come sempre.

– Ti voglio un mondo di bene! Grazie!!

– Anch’io.

– Scusa vera ,dimenticavo una cosa,posso farti un’ultima domanda?

– Sono stanca

– Certo tesoro,se te la senti rispondi a un’ultima domanda, poi ti lascio riposare…

– ok

– Cosa pensi di Willy?

– È un buono

– Si ma ti dà fastidio quando ti gira intorno insistentemente e ti sta appiccicato addosso?

– Lascialo fare .

– Grazie piccola,ti lascio riposare. Ciao

Ancora oggi, rileggendo la trascrizione, che ho lasciato di proposito invariata, ho sentito di aver imparato che i preconcetti, ma anche il nostro modo di vedere prettamente umano, ci rendono spesso meno evoluti degli animali.

Quante volte siamo pronti a mettere di mezzo le nostre esperienze giovanili, le modalità dei nostri genitori che ci hanno segnato, tutto per giustificare il nostro egoismo o le scelte sbagliate che facciamo in seguito.

Vedere che in un animale, è presente un’anima così grande, da fare considerazioni di questo tipo, mi fa sentire inadeguato per tutte le volte che ho anche solo pensato di sminuire i sentimenti di un animale.

Voglio ringraziare Gaia, per questa bellissima condivisione e spero ardentemente che sia piaciuta anche a te.

2 thoughts on “Gaia e Vera

  1. Grande lezione di vita…lei non etichetta come facciamo noi, lei fa notare che l’amore ha molteplici forme, non è necessariamente la famiglia la fonte d’amore, lei ha saputo riconoscerlo e trovarlo in altre forme
    Grazie Moreno per la condivisione!!!
    E grazie a Vera che, come mille altri pelosetti ci insegna
    Grazie piccola Vera Grande Maestra di vita!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *